GLASGOW (Scozia) Nove anni dopo il fallimento per bancarotta e la ripartenza dalla quarta serie, e dieci anni dopo l'ultimo trofeo, i Glasgow Rangers si laureano nuovamente campioni di Scozia. La squadra di Steven Gerrard, dopo il pareggio 0-0 di ieri dei Celtics contro il Dundee, è matematicamente prima in Premiership con 20 punti di distanza a sei partite dal termine, ancora imbattutta. 

per bancarotta e la ripartenza dalla quarta serie, e dieci anni dopo l'ultimo trofeo, i Glasgow Rangers si laureano nuovamente campioni di Scozia. La squadra di Steven Gerrard, dopo il pareggio 0-0 di ieri dei Celtics contro il Dundee, è matematicamente prima in Premiership con 20 punti di distanza a sei partite dal termine, ancora imbattutta. 

 

Rangers campioni di Scozia: feste e assembramenti in città

Dopo la vittoria di sabato sul St. Mirren a Ibrox Park, i tifosi dei Rangers si erano lasciati andare a festeggiamenti, con migliaia di persone ammassate una vicina all’altra con canti, birre, bandiere e fumogeni per festeggiare fuori dallo stadio e nella centrale George Square. Un comportamento comprensibile in tempi normali ma che, in epoca di pandemia e di lockdown, ha suscitato polemiche e anche la reazione del governo, deciso a impedire che "scene simili si ripetano".