ROMA - La pioggia non ha fermato l'ennesima importante campagna di solidarietà di Roma Cares, sempre impegnata nel sociale e in iniziative a supporto della città. Questa mattina la Onlus del club giallorosso ha organizzato il primo Torneo di biliardino "Amami e Basta", per proseguire la campagna di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne. Hanno partecipato all'iniziativa presentata da Francesco Pastorella, direttore del Roma Department, il coach della Roma Femminile Betty Bavagnoli, la calciatrice Annamaria Serturini e Amra Dzeko, la moglie dell'attaccante giallorosso. All'evento anche la presidente del Minucipio I Sabrina Alfonsi, la direttrice della raccolta fondi di Medici Senza Frontiere Annalaura Anselmi, e l'attore Francesco Arca.

"Sono molto felice ed orgogliosa di esser qui e di far parte di una società così sensibile ai problemi sociali, oggi a maggior ragione in occasione della festa della donna non poteva esserci iniziativa migliore per sensibilizzare la gente sul tema della violenza sulle donne - ha dichiarato coach Bavagnoli -. La Roma è impegnata ogni giorno da mesi su questa terribile problematica, con il progetto 'Amami e Basta'. Credo che nel calcio femminile il vento stia cambiando, anche grazie a questi messaggi e a questi eventi, grazie all'atteggiamento di tante persone, al comportamento di tanti addetti ai lavori e alle nostre lotte: le donne non molleranno mai nel promuovere questi messaggi, perché c'è ancora una minoranza che va educata. Mi piacerebbe poter mandare un messaggio a tutte le donne: non bisogna mai arrendersi, anche quando si subiscono soprusi e ingiustizie, dobbiamo continuare a lottare. Le donne hanno sempre dimostrato nella storia quanto siano capaci di forza, carattere, resistenza. Bisogna avere coraggio e la capacità di denunciare".

Parola anche ad Annamaria Serturini: "Sicuramente la Roma fa grandissime iniziative, oggi è una di queste, penso che tutti i giorni vadano rispettate e onorate le donne, sono orgogliosa di esser qui. Alle tifose ma anche ai tifosi della Roma e della squadra femminile dico di continuare a supportarci, siamo orgogliose di indossare i colori giallorossi. La società giallorossa sta realizzando delle iniziative solidali a 360 gradi e credo sia un aspetto da sottolineare ogni giorno". 

L’iniziativa rientra nella campagna contro la violenza sulle donne lanciata dalla Roma a novembre con il calendario realizzato dalle compagne dei calciatori dell’AS Roma. Il ricavato della vendita dei calendari sarà destinato all'attivazione di percorsi di formazione dedicati a donne vittime di violenza seguite dalle strutture capitoline. A supporto dell'iniziativa, il Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri consentirà la promozione del numero di pubblica utilità antiviolenza e stalking 1522. La campagna mira anche a non far sentire sole le donne che subiscono violenza e a sostenerle nel trovare il coraggio di denunciare gli abusi subiti.