ROMA - Scusate il ritardo. Rick Karsdorp finalmente è tornato ad essere la “locomotiva”, come lo chiamavano in passato al Feyenoord, e adesso non vuole più fermarsi. Ottima condizione fisica, buone galoppate sulla fascia, poi gli assist, il buon umore ritrovato e una famiglia che lo sta aiutando in questa sua seconda parentesi in giallorosso. Insomma, tanti fattori che hanno reso Karsdorp un vero e proprio protagonista della Roma di Fonseca. La vita è fatta di bivi, in questo caso binari, e la locomotiva finalmente ha scelto quello giusto. E adesso sfreccia sull’alta velocità. Merito della Roma che gli ha dato fiducia, merito di Dzeko e Pellegrini che in autunno lo hanno convinto a restare e a non accettare l’offerta prima dell’Atalanta (che vede sempre lungo in fatto di esterni) e poi del Genoa. Rick dopo aver risolto in estate i problemi di salute del piccolo Kylian, il figlio di appena un anno, ha deciso di rimettersi in gioco. Ha perso sette chili, ha cominciato a lavorare di più a Trigoria e ha cambiato anche il tipo di alimentazione.

E i risultati si sono visti. Ventotto presenze stagionali, un gol e ben cinque assist. Tutti in campionato che lo rendono il terzino con più passaggi vincenti della Serie A alla pari di Cuadrado. E non è poco. L’ultimo assist è arrivato domenica scorsa contro la Fiorentina. Rick era partito dalla panchina per riposare, ma poi a nove dalla fine Fonseca lo ha messo in campo, e lui ha nuovamente ripagato la scelta del portoghese con il cross all’88 per il gol di Diawara per il 2 a 1 finale. Cinque assist, tre assolutamente decisivi per i tre punti: come detto contro la Fiorentina, poi quelli per i gol di Dzeko contro Cagliari e Sampdoria. Insomma, fin qui l’olandese ha contribuito a portare a casa nove punti in campionato. Non male per un ragazzo che era finito nel dimenticatoio per una serie di infortuni che lo avevano costretto a saltare quasi due anni di carriera.

Ma adesso Karsdorp è rinato. Il contratto dell’esterno destro era in scadenza a giugno 2022, ma Tiago Pinto ha trovato l’intesa per il rinnovo: accordo di quattro e mezzo senza clausole rescissorie. Il dirigente portoghese e il ventiseienne hanno trovato la totale intesa anche sull’ingaggio e la prossima settimana arriverà la firma e l’annuncio. E chissà che qualche giorno dopo non possa arrivare anche la telefonata di Frank de Boer, il ct dell’Olanda. L’ex tecnico dell’Inter presto annuncerà i convocati per gli impegni di fine marzo contro Turchia, Lettonia e Gibilterra: con l’ottimo rendimento stagionale Karsdorp spera di poter vestire di nuovo la maglia orange a quattro anni di distanza dall’ultima volta.