BENEVENTO - Davide Nicola ha commentato a Sky il pareggio del Torino a Benevento, con un 2-2 arrivato al 93' grazie a Zaza: "Sono così stravolto? Ma no, sono la voglia e il piacere di guidare questa squadra, a fronte di una partita non così noiosa. Tecnicamente e caratterialmente sono molto soddisfatto della prova dei ragazzi, che hanno fatto quello che ho chiesto in questi tre giorni, ma ci sono tante cose da migliorare ancora. In tre giorni ho chiesto disponibilità e un gruppo che abbia alchimia che possa scaldare i cuori nostri e della nostra gente - ha detto -. Non era facile riprendere una gara andata sul 2-0 e i dati non mentono mai: otto occasioni da gol non sono poche e i ragazzi sono stati attenti su quella che era stata la preparazione, cioè la capacità di modificarsi a livello tattico utilizzando poi i giocatori più qualitativi. Mi ripeto, non era facile riprenderla, vuol dire che c'è del carattere".

"Dobbiamo essere tutti utili alla causa del Torino"

 

Ancora Nicola: "Cosa ho detto ai ragazzi nell'intervallo? Intanto nel primo tempo eravamo contratti e poco veloce, pensavamo troppo e le cose non riuscivano, come è normale che sia. Nella ripresa ho detto ai ragazzi che la prestazione la stavamo facendo, poi magari il gol subito ci ha fatto perdere l'inibizione e da lì abbiamo fatto molto bene. Zaza o Sanabria? Non ho parlato di mercato, avevo bisogno di valutare gruppo e atteggiamenti. Da domani in avanti valuteremo, c'è voglia di costruire un gruppo, ma mi interessano le qualità che già abbiamo. Dobbiamo solo insistere nel lavoro ed essere utili alla causa del Torino. Non a parole, ma con i fatti" ha concluso il tecnico.