BENEVENTO - "Inzaghi ha ragione quando si arrabbia con la squadra perchè concretizza poco rispetto a quello che produce. Il mister sa trasmettere ai calciatori la mentalità giusta, sappiamo tutti che in serie A diventa difficile contro chiunque se abbassi la tensione". Parola del ds del Benevento Pasquale Foggia, ai microfoni di Sky, nei minuti precedenti alla gara con il Torino. "Se il Benevento non dà il 110% in tutte le partite rischia di soffrire, vogliamo evitare una seconda parte di stagione complessa. Ci fidiamo molto del nostro staff tecnico, con Inzaghi che è stato ingiustamente etichettato come difensivista, ma il suo calcio è propositivo e si modella in base ai momenti, ai calciatori che allena e all'avversario. Mi ha colpito molto positivamente, sono convinto sia destinato ad una grandissima carriera. Attaccante? Stiamo cercando di prendere un calciatore funzionale al nostro sistema di gioco, ma siamo vigili anche negli altri reparti". Su Bryan Reynolds, esterno del Dallas che sembrava in procinto di arrivare al Benevento (in sinergia con la Juve) e invece ora sembra ad un passo dalla Roma. "Su Reynolds hanno pesato fattori economici e di volontà, ma è sbagliato dire che ci sono rimasto male. In questo mondo bisogna aspettarsi sempre tutto, è fatta si dice soltanto quando ci si avvicina alle firmeEderCutrone e Llorente? Circolano tanti nomi... magari non stiamo trattando loro" ha concluso Foggia.