Giroud è il centravanti di scorta che incide di più in Europa: dal 2012, da quando gioca in Premier, ha segnato trentadue gol entrando in campo dalla panchina. E’ l’uomo che risolve i problemi e le partite complicate. Nessuno come il francese, diventato nel tempo il grande rimpianto dell’Arsenal e ora un pensiero per il Chelsea, che rischia di perderlo. Stesso scenario di un anno fa, quando a gennaio Giroud fu corteggiato dall’Inter e dalla Lazio: alla fine, nonostante queste trattative incrociate, Lampard riuscì a convincerlo a rinnovare il contratto.

Chelsea-Giroud: l'accordo scade a giugno

Ora sono cambiati gli interpreti, i club interessati, ma Giroud continua a tenere in sospeso il Chelsea: l’accordo scade a giugno. E dopo il sondaggio del Milan, adesso in Inghilterra - come scrive il “Sun” - sono convinti che il francese sia entrato nei piani della Juve, alla ricerca di un asso low cost in grado di alternarsi con Morata tra campionato e coppe.

Chelsea, in estate spesi 247 milioni

 

Il Chelsea sta vivendo un anno dominato dalle ombre: ha speso sul mercato, in estate, 247 milioni per acquistare WernerHavertzZiyechChilwell e Mendy, ma è nono in classifica con 26 punti, a -10 dal Manchester United. Il presidente Abramovich è deluso da Lampard, chiedeva il titolo. Aveva assecondato ad agosto ogni richiesta, assicurando anche dieci milioni netti allo svincolato Thiago Silva. Il primo nome per un’eventuale sostituzione del tecnico è quello di Tuchel, esonerato il 23 dicembre dal Psg per incomprensioni con la proprietà qatariota e con il direttore sportivo Leonardo.

Il Chelsea proporrà un rinnovo a Giroud

Un clima di profonda incertezza, nonostante il prezioso aiuto garantito come sempre da Giroud, che ha segnato tre gol in campionato, cinque in Champions e uno in Coppa di Lega giocando appena 617 minuti. Il “Sun” racconta di un Chelsea preoccupato dalle manovre della Juve e intenzionato a offrire subito al francese un nuovo contratto, anche più ricco (ora guadagna 5,75 milioni di sterline), per provare a trattenerlo fino a giugno del 2022. Il manager Michael Manuello, però, prende tempo e nega un contatto con il club bianconero. Il Chelsea è in ansia e aspetta una risposta. E’ una partita che può regalare colpi di scena.