LONDRA (INGHILTERRA) - Il Milan continua il pressing sul difensore del Chelsea Fikayo Tomori. I rossoneri, che hanno già ufficializzato l'acquisto dal Torino di Meité e sognano il colpo Mandzukic, hanno puntato i riflettori sul giovane canadese ma, secondo quanto riportato dal tabloid inglese The Guardian, rimane da sciogliere il nodo legato alla formula del trasferimento. 

Milan su Tomori: si tratta sulla formula del prestito

 

Mentre il Milan chiede un prestito con diritto di riscatto, gli inglesi rimangono fermi sulla loro posizione: prestito secco. A ribadire la volontà del club è stato anche il tecnico Lampard, che ha aperto a un trasferimento, ma a determinate condizioni. La volontà del club rossonero, secondo i media britannici, sarebbe dunque quella di un prestito da 18 mesi con un'opzione per l'acquisto intorno a 30 milioni di euro da poter esercitare già a giugno. C'è da convincere il Chelsea sulla formula e ci sarebbe ancora distanza tra le parti. Tomori, intanto, in questo primo scorcio di stagione ha trovato poco spazio, collezionando appena quattro presenze in tutte le competizioni. Qualora i Blues dovessero rimanere sulle proprie posizioni, insistendo dunque sul prestito secco, il 23enne centrale difensivo potrebbe finire al Leeds o al Newcastle, in Francia al Rennes o in un club spagnolo.