ROMA - Il fratello è in Cina per cercare la risoluzione del contratto con lo Shanghai Shenhua con tanto di buonuscita, Stephan El Shaarawy invece si trova sotto il sole di Dubai ad allenarsi e in attesa di poter partire per l’Italia, e tornare finalmente a giocare in Serie A. E per non farsi trovare impreparato e fuori condizione il “Faraone” sta seguendo una preparazione atletica molto importante, in palestra e sul campo di calcio.  Un mese di allenamento intenso, come se fosse una vera e propria preparazione pre stagionale. El Shaarawy si è affidato a un personal trainer e allenatore che lo sta seguendo ogni giorno in questa sua sfida per tornare al top sui campi italiani. E dopo una preparazione del genere, i famosi gradoni di Zeman farebbero molto meno paura. 

Si comincia la mattina con il consueto risveglio muscolare, poi una corsa sulla spiaggia e lo stretching. A seguire scatti, cambi di direzionecorsa tra i conetti, i “suicidi”, poi il sollevamento e trascinamento di carichi per il massimo sviluppo muscolare: tutto sulla sabbia che rende ancor più difficile e pesante ogni singolo esercizio, ma a una temperatura ideale e piacevole per allenarsi all’aria aperta (23°). Nel pomeriggio invece la palestra tra pesi, tapis roulant, cyclette e battling ropes (l’allenamento con le corde). Una preprazione atletica sfiancante, simile a quella di Rocky Balboa mentre si allena per affrontare l'avversario di turno.

Un allenamento naturalmente intervallato dal lavoro sul campo con il pallone, tra corsa a ostacoli, tiri in porta, passaggi nello stretto ed esercitazioni con le mini porte. Anche su questo El Shaarawy si è affidato allo stesso personal trainer: Chris Bowman, ex preparatore atletico del Leeds United che ha deciso diversi anni fa di aprire una sua attività a Dubai, per lavorare sui giocatori che trascorrono le vacanze negli Emirati o che aspettato di tornare a giocare a calcio ad alti livelli. El Shaarawy in vista del marco invernale ha deciso a inizio dicembre di affidarsi a lui per tornare in forma. E i risultati si vedono. Stephan nonostante abbia giocato una partita e mezzo negli ultimi cinque mesi è in forma smagliante e pronto a rimettersi in gioco in Italia. Presto terminerà la preparazione e sarà pronto per sbarcare nella Capitale aspettando le buone notizie dalla Cina e le offerte dai vari club di Serie A. 

Tiago Pinto, nuovo general manager della Roma, sta attendendo una risposta dall'agente di El Shaarawy (il fratello Manuel) che è in Cina e sta provando a trattare la rescissione del contratto con lo Shanghai. Uno degli ostacoli è però la buonuscita chiesta dal “Faraone” che il club cinese  non ha intenzione per il momento di versare per liberare il ragazzo. Se la situazione però non dovesse sbloccarsi, il club giallorosso virerebbe forte su Bernard. L’attaccante dell’Everton di Ancelotti (che è interessato a Felipe Anderson) è sempre seguito da Fonseca e da Tiago Pinto, così come Otavio che martedì sera è stato assoluto protagonista del passaggio del turno nella coppa nazionale con due assist vincenti serviti nei supplementari del match contro il Nacional. Il trequartista brasiliano è in scadenza di contratto e difficilmente rinnoverà come vorrebbe il Porto.