TORINO - "Passo indietro oltre al risultato? Avevamo preparato la partita in un certo modo, poi è ovvio che volevamo essere più alti e aggressivi, ma la loro qualità ha avuto la meglio. Non mi piace quando si molla con facilità, si deve rimanere in partita fino alla fine e correre più degli avversari e lo abbiamo fatto solo a tratti". Questa l'analisi di Eusebio Di Francesco, a DAZN, dopo il ko del suo Cagliari in casa della Juve"Sottil nel secondo tempo? Non dovevamo essere rinunciatari, ho tenuto tre attaccanti per questo. Siamo stati un po' timidi in alcune uscite, ma ripeto, la Juventus ha un palleggio importante e ci è stata superiore in questo senso. Qui ho visto squadre difendersi ad oltranza e questo non era il nostro intento. Nella ripresa la situazione è migliorata un po' e ci siamo espressi meglio, ma se venivano fuori dalla nostra pressione loro si rendevano sempre pericolosi. Secondo me gli esterni dovevano uscire prima, era fondamentale accorciare velocemente e leggere in anticipo. Ci è mancata un po' di qualità e abbiamo perso palla, ma ci erano superiori in tutto. Comunque ci abbiamo provato, senza aver avuto a disposizione pedine importanti, contro questa Juve le assenze si pagano" ha chiosato Di Francesco.