José Mourinho incassa una delle vittorie più agevoli della stagione. "Stiamo facendo bene - analizza lo Special One -. Sarà più difficile quando si giocheranno tre partite alla settimana. L'importante è aver vinto la partita con un bel gioco di squadra. Due gol di differenza non chiudono la partita, ma dalla panchina ero tranquillo, perché la squadra ha gestito bene le varie situazioni".

CASO ZANIOLO

L'argomento Zaniolo resta caldissimo in casa Roma. La lettura di Mou è molto interessante: "Lui vuole andare via, ma la mia sensazione è che il primo febbraio sarà ancora con noi. È un giocatore che ha un valore importante. Le proposte sul tavolo sono impossibili da accettare. Se rimarrà, continuerà a essere un giocatore in più della squadra. Ho un ottimo rapporto con lui, mi ha sempre offerto il massimo sforzo. Devo accettare la sua volontà ma servirà una proposta accettabile. Non è giusto che Tiago Pinto esca come il cattivo della storia, lui difende l'interesse della Roma. In caso di partenza di Zaniolo ci sarebbe un sostituto pronto? Ho letto dei nomi, come Ziyech e Deulofeu. Per me non succederà nulla, Zaniolo resterà qui".

 

CASO JUVE

   

Mourinho resta diplomatico sulla stangata che, in attesa del ricorso della società bianconera, ha colpito la Juve. "Non voglio parlare di queste cose - premette - ci sono i tribunali. Adesso però guardo solo alla vecchia classifica, per me la Juventus ha gli stessi punti di pochi giorni fa. Se poi dovesse essere giudicata colpevole ovviamente dovrà pagare".