Ultimi giorni di vacanza, poi il rientro a Trigoria per ricominciare a fare sul serio. La tournée in Giappone ha sì visto scendere in campo la squadra in due amichevoli, ma è stata prevalentemente organizzata per espandere il brand nel mercato asiatico. Il ritiro in Portogallo invece servirà per ricominciare ad allenarsi duramente per la preparazione della seconda parte di stagione. Mourinho ha deciso di ritornare in Algarve dove per due estati è riuscito a lavorare bene con la squadra, concentrati sugli obiettivi e senza distrazioni.

La Roma riparte da Trigoria il 12 novembre

 

Così dopo i tre giorni di test atletici programmati a Trigoria dal 12 al 14 dicembre (ci sarà anche Zalewski che dopo il Mondiale ha deciso di tagliarsi le vacanze), il giorno seguente la comitiva giallorossa partirà per il Portogallo per una settimana piena di impegni, ma stavolta solamente sportivi. Tanto lavoro in campo per studiare nuove tattiche e riprendere la migliore forza atletica ma anche per recuperare il ritmo partita con le tre amichevoli che il club sta definendo.

Le amichevoli della Roma in Portogallo: date e avversari

I test match sono da confermare, ma il primo dovrebbe essere il 16 - quindi il giorno dopo lo sbarco a Faro - contro gli spagnoli del Cadice penultimo in classifica nella Liga. Poi appuntamento al 19 per affrontare la selezione di Lisbona, il Casa Pia, squadra che attualmente occupa la quinta posizione del campionato portoghese. Chiusura infine il 22, prima del rientro in Italia, contro gli olandesi dell’RKC Waalwijk, decimi nell’Eredivise. Sarà una settimana intensa, senza eventi commerciali ma soltanto di duro lavoro per una vera e propria preparazione pre stagionale. Anche per questo i giocatori stanno lavorando sodo in vacanza per non perdere la condizione atletica ma presentarsi a Trigoria con una forma accettabile.