ROMA - Missione compita per la Roma Women di Alessandro Spugna, che bissa il successo ottenuto in Repubblica Ceca (1-2) nel match di andata dei preliminari di Champions League superando per 4-1 lo Sparta Praga nel secondo round al 'Tre Fontane' e conquista così il pass per la fase a gironi della massima competizione continentale.

Traversa e palo per Paloma

 

Eppure la strada si era messa subito in salita per le giallorosse, punite al 25' da Bertholdova che va a segno riaccendendo le speranze delle ceche. Immediata la reazione della Roma, che prima colpisce una traversa con Paloma (30') e prima del riposo pareggia grazie al colpo di testa vincente di Wenninger. Nella ripresa è poi Andressa a firmare il sorpasso romanista in mischia (54'), mentre Paloma dopo la traversa del primo tempo colpisce anche il palo dal dischetto fallendo così la chance del tris sul calcio di rigore che si eta conquistata (64'). Non sbaglia invece Minami, che al 70' colpisce di testa siglando il 3-1 prima del destro a fil di palo della norvegese Haavi che all'82' cala il poker del definitivo 4-1. E dopo il triplice fischio può partire così la festa della Roma che 'raggiunge' così la Juventusper la prima volta nella storia due squadre italiane parteciperanno alla fase a gironi di Women’s Champions League e per le giallorosse sarà anche la prima partecipazione assoluta alla fase finale della competizione. Alla Roma e alla Juve non resta ora che attendere le ore 13 di lunedì (3 ottobre), quando ci saranno i sorteggi.