Mutazioni in corso. Che il mercato invernale cambiasse il volto della Roma era in qualche modo auspicabile, che accadesse così presto sembrava complicato appena una settimana fa. Invece Pinto ha serrato i tempi e le due trattative che hanno portato qualità e personalità richieste da Mourinho, permetteranno al tecnico di schierare subito titolare anche Oliveira, dopo il debutto lampo di Maitland-Niles. Contro il Cagliari molto probabilmente saranno entrambi in campo. La squalifica di Cristante lascia pochi dubbi sull'utilizzo del portoghese fin dal primo minuto. È stato fermato dal giudice sportivo anche Ibañez dopo il cartellino giallo rimediato nel match con la Juventus da diffidato, ma lo Special One ritrova Mancini, che rientra a sua volta da un turno di stop legato all'accumulo di sanzioni arbitrali. Tornano invece fra i convocati El Shaarawy e Zaniolo, dopo le rispettive indisponibilità nell'ultima giornata.

 

In rosa ci sono però ancora due positivi al Covid, dei quali non è stato rivelato il nome per rispetto della privacy. Per almeno uno di loro oggi potrebbe arrivare la buona notizia dell'avvenuta negatività: si attende l'esito del tampone molecolare. Rientrato già da giorni dal contagio Fuzato, il titolare fra i pali Rui Patricio accusa ancora qualche problemino alla schiena, ma dovrebbe essere regolarmente al suo posto. Davanti al portoghese, si va verso la conferma della linea difensiva a 4 adottata nella prima parte di stagione e riallestita nella sfida di domenica scorsa coi bianconeri. Con l'ex Arsenal e Mancini, ci saranno Kumbulla e Viña. La cerniera mediana tutta dinamismo e piedi buoni sarà composta da Veretout e Oliveira, con Pellegrini (che risolse la gara d'andata in Sardegna con una magistrale punizione) a fare da raccordo fra centrocampo e attacco e la trequarti completata da Zaniolo (favorito su Felix) e MkhitaryanConfermatissimo come terminale offensivo Tammy Abraham, in gol nelle ultime due partite di campionato.