Walter Mazzarri torna in panchina. Il tecnico toscano (di San Vincenzo) ha trovato un accordo con il Cagliari sulla base di un biennale da circa 1,8 milioni di euro a stagione. La trattativa è andata a buon fine, l’ex Torino già domani potrebbe essere in Sardegna per dirigere il primo allenamento.


 

Mazzarri era fermo dal febbraio 2020, quando ha risolto il contratto con il Torino. In carriera ha guidato anche Watford, Inter, Napoli, Sampdoria e Reggina. Nel frattempo è diventato anche imprenditore, nella sua ToscanaAl Cagliari sostituisce Leonardo Sempliciesonerato dopo tre giornate di campionato con magri risultati. Per il Cagliari al momento un solo punto in campionato (alla prima contro lo Spezia) e poi la netta sconfitta con il Milan (1-4 a San Siro) e soprattutto la rimonta subita contro il Genoa (da 2-0 a 2-3).

 
 

Da qui la decisione del presidente Giulini di sollevare dall’incarico Semplici, che qualche mese fa era subentrato a Di Francesco.

Walter Mazzarri al Cagliari: sostituisce in panchina l’esonerato Semplici

di Redazione Sport

Il tecnico toscano riparte dal club di Giulini, un punto in tre partite in campionato. Accordo per un biennale a poco meno di 2 milioni di euro a stagione. Potrebbe essere già domani in Sardegna

desc img

Walter Mazzarri torna in panchina. Il tecnico toscano (di San Vincenzo) ha trovato un accordo con il Cagliari sulla base di un biennale da circa 1,8 milioni di euro a stagione. La trattativa è andata a buon fine, l’ex Torino già domani potrebbe essere in Sardegna per dirigere il primo allenamento.

Mazzarri era fermo dal febbraio 2020, quando ha risolto il contratto con il Torino. In carriera ha guidato anche Watford, Inter, Napoli, Sampdoria e Reggina. Nel frattempo è diventato anche imprenditore, nella sua ToscanaAl Cagliari sostituisce Leonardo Sempliciesonerato dopo tre giornate di campionato con magri risultati. Per il Cagliari al momento un solo punto in campionato (alla prima contro lo Spezia) e poi la netta sconfitta con il Milan (1-4 a San Siro) e soprattutto la rimonta subita contro il Genoa (da 2-0 a 2-3).

 
 

Da qui la decisione del presidente Giulini di sollevare dall’incarico Semplici, che qualche mese fa era subentrato a Di Francesco.Che, in uno strano gioco a incastri, è oggi stato esonerato dal Verona, dopo appena tre partite. Al suo posto il club veneto ha preso Igor Tudor.