ROMA - Donnarumma firma col Psg, poi resta in Italia per giocare. Questa l'indiscrezione de "L'Equipe" sul portiere azzurro, svincolato dal Milan e pronto a legarsi al club francese per ben 60 milioni nei prossimi cinque anni. Secondo il quotidiano francese Leonardo non vorrebbe farsi sfuggire l'occasione di prendere uno dei portieri più forti al mondo a parametro zero e sarebbe pronto a mettere sul piatto un ingaggio da dieci milioni di euro netti a stagione per cinque anni.

Il Psg prende Donnarumma e poi lo gira in prestito: in pole la Roma

L'unico problema al momento sono i tanti portieri che il Psg ha a disposizione, oltre al titolare inamovibile Keylor Navas che dovrebbe portare a una staffetta in stile Buffon-Areola di tre stagioni fa rivelatasi poco efficace. Ecco perché l'Equipe ipotizza una cessione in presto secco di Donnarumma per far giocare entrambi i portieri titolari ed evitare problemi in casa Psg. In pole secondo i media francesi ci sarebbe la Roma, sempre alla ricerca di un portiere da consegnare nella nuova squadra affidata a José Mourinho. Tiago Pinto sta seguendo con attenzione Rui Patricio, LLoris e Livakovic: davanti però all'offerta di prestito di Donnarumma (da capire come verrà gestito l'importante stipendio del giocatore) il club non si tirerebbe indietro, concentrando così il budget del portiere ad altri ruoli che necessano di rinforzi.