CROTONE - “Sono molto soddisfatto perchè la squadra, da subito, ha avuto il piglio giusto ed è stata in campo - devo dire - come spesso è successo da quando sono arrivato, nella maniera giusta. Abbiamo comesso meno errori in difesa e siamo tornati a segnare dopo la parentesi di Roma. Sono strafelice, perchè questa vittoria è un toccasana che ti fa arrivare a fine campionato con l’obiettivo che ci eravamo posti e ci aveva chiesto la società: quello di non arrivare ultimi. E oggi lo abbiamo parzialmente centrato". Non nasconde la soddisfazione Serse Cosmi, ai microfoni di Sky, dopo la vittoria del suo Crotone sul Verona. Tre punti che permettono agli "squali" di lasciare il Parma all'ultimo posto nonostante la retrocessione. "Abbiamo ‘rischiato’ di finirla senza subire gol e mi dispiace, oggi c’erano le premesse per farlo. Ci teneva anche Alex (Cordaz, ndr) per il suo ruolo, bersagliato spesso per i gol subiti".

"Ounas? Se usasse la classe che ha..."

"Ounas e Messias sono quelli con più talento, possono giocare entrambi in tutte le squadre di A. Di Messias conoscete la storia, di Ounas ve la racconto io: se si vuol far male da solo ci riesce, se invece usa la classe che il padreterno gli ha donato, cioè una classe e tecnica, può ancora dire la sua in qualche grande squadra del nostro campionato. Simy ha fatto la miglior partita da quando sono qua, gli è mancato solo il gol. Per lui oggi è molto più importante questo tipo di prestazione". Ancora Cosmi: "Io la serie A me la sono guadagnata partendo dalle categorie più basse. Chi gioca con me deve meritarselo. Non è il momento di autoincensarsi, ma tranne la partita di Bergamo e quella con la Roma, siamo sempre stati dentro le partite. Considerando la classifica dei primi tempi avremmo nove o dieci punti in più. Siamo stati anche spesso superiori e solo casualmente non siamo premiati nel risultato. Futuro? Le società prendono le decisioni e io le accetto. sono pronto a tutto. Ho dimostrato a me stesso di poter stare ancora in serie A e sono straconvinto che questo sia ancora il mio campionato".