Paulo Fonseca non sarà più l'allenatore della Roma al termine della stagione 2020/2021. Lo ha reso noto il club giallorosso in una nota ufficiale.

 

Il comunicato

"A nome di tutti all'AS Roma, vorremmo ringraziare Paulo Fonseca per il duro lavoro e la leadership dimostrati durante questi due anni", ha dichiarato Dan Friedkin, presidente del Club.

 

"Paulo ha guidato la squadra attraverso diverse sfide, incluse la pandemia da Covid e un cambio di proprietà, e lo ha fatto con generosità, correttezza e grande carattere. Gli auguriamo tutto il meglio per i suoi impegni futuri e siamo certi che rappresenterà un fantastico valore aggiunto ovunque andrà".

Tiago Pinto, General Manager dell'Area Sportiva, ha aggiunto: "Vorrei ringraziare Paulo per il lavoro svolto al Club nelle ultime due stagioni".

 

"Anche se i risultati non sono sempre emersi sul campo, siamo consapevoli dei diversi elementi positivi che ci ha lasciato e che continueranno ad aiutarci nella nostra crescita, come i tanti giovani di talento che ha incoraggiato e migliorato e i nostri progressi in Europa League in questa stagione. Alla Roma stiamo cercando di costruire un percorso verso il successo e sono sicuro che Paulo abbia svolto il suo ruolo in questo processo".

Fonseca ha firmato un contratto biennale con i giallorossi nell'estate 2019, subentrando dallo Shakhtar Donetsk, dove ha conquistato Coppa e Campionato in ognuna delle tre stagioni in cui ha guidato il club ucraino.

 

In precedenza, aveva allenato Pacos Ferreira, Braga e Porto.

Paulo e il suo staff tecnico continueranno a guidare la Prima Squadra fino alla fine della stagione in corso.