ROMA - Abito elegante e formale, una sigaretta prima di entrare e poi cinquanta minuti di incontro. Paulo Fonseca questo pomeriggio alle 12 ha varcato i cancelli del Fulvio Bernardini nonostante il giorno di riposo concesso alla squadra. Dopo la sconfitta di ieri contro la Sampdoria e la serie di risultati negativi il tecnico, accompagnato dal suo agente Abreu, è stato ricevuto dalla dirigenza per capire come uscire da questo momento difficile. 

Fonseca, niente dimissioni

La Roma affronterà giovedì il Manchester nella semifinale di ritorno, poi avrà in campionato Crotone, Inter, Lazio e Spezia. L'incontro è durato cinquanta minuti: Fonseca - che non si dimetterà dal suo incarico a due mesi dalla scadenza del contratto - è uscito sul piazzale del Fulvio Bernardini aspettando il suo agente. Una lunga telefonata, una sigaretta fumata velocemente e poi l'uscita dal cancello principale del centro sportivo insieme ad Abreu, nella sua Mercedes nera metallizzata. Subito dopo l'amministratore delegato Guido Fienga è arrivato nel centro sportivo per parlare con il resto della dirigenza e i Friedkin. A Trigoria sono ore caldissime.