BOLOGNA - "La Roma mi ha fatto una grande impressione contro l'Ajax. Sarà una partita difficile, ma come sempre andremo a fare la nostra gara, sapendo di incontrare un avversario di qualità". Sinisa Mihajlovic, in conferenza stampa, ha presentato così il prossimo impegno del Bologna, atteso dalla trasferta in casa della Roma. All'andata, contro i giallorossi, fu probabilmente la peggior prestazione dei suoi: "Sbagliammo, ma adesso l'abbiamo preparata come tutte le altre. L'anno scorso abbiamo vinto a Roma e possiamo rifarlo. Non credo loro penseranno al ritorno con l'Ajax". Su Tomiyasu: "Lui non ci sarà, fino al mercoledì-giovedì li abbiamo tutti e poi, quando si arriva al sabato, alla fine non ci sono. Skorupski è guarito dal Covid e ieri si è allenato, vedremo come starà oggi. In caso ci sarà Ravaglia, non avremo problemi in quel senso. Li abbiamo in difesa con le assenze, ci sono pochi cambi. Faragò non è pronto e Antov deve ancora abituarsi al nostro campionato, ci sono solo due cambi".

"Spinazzola? Ho portato sfortuna alla Roma, mi dispiace"

 

"Mi dispiace aver portato sfiga alla Roma contro l'Ajax, mentre guardavo la gara pensavo a chi mettere contro Spinazzola (uscito con un infortunio muscolare, ndr) visto che non ho nessuno disponibile. Come ho pensato questa cosa, lui si è fatto male: mi dispiace per lui, ma io ho dormito meglio... i 20' di Spinazzola mi hanno fatto paura, ma la Roma ha tante soluzioni". E ancora sull'andata: "Rispetto a quella gara domani staremo molto meglio fisicamente e mentalmente, ma come ho già detto fu colpa mia, ora sono più propositivo. Il Ct Mancini? Non mi ha chiamato, mi ha mandato tre baci in una settimana... solo questo (riferendosi all'accusa per aver lasciato Soriano in tribuna con la Nazionale, ndr)". "Io vicino alla Roma? Ho deciso io di non andarci, non sono stati loro a fare un passo indietro. Roma è una piazza particolare tra tv e radio private... un casino. Secondo me Fonseca sta facendo bene, lo stimo come allenatore. La Champions è il loro obiettivo ed è lontano, ma se vanno bene in Europa il bilancio è positivo. Lui poteva fare qualcosa in più, ma anche molto peggio". Sull'arrivo di Saputo e i programmi per il futuro: "Se arriverà saremo tutti contenti, ma non so cosa accadrà. Ad ogni modo dovrà chiamare lui, non io".