Torna l'appuntamento con l'Europa League. Dopo aver superato il girone da prima e aver eliminato Braga e Shakhtar Donetsk nei due turni precedenti, la Roma si appresta ad affrontare l'Ajax per i quarti di finale della competizione europea. L'andata è in programma domani sera ad Amsterdam. Alla vigilia, il tecnico Paulo Fonseca ha parlato in conferenza stampa. Di seguito, le sue dichiarazioni.

 

Vede la squadra dalla sua parte? Potesse tornare indietro, cambierebbe alcune scelte?
"Per quanto riguarda la seconda: quelle che sono le scelte a posteriori è facile dire che sarebbe stato meglio fare in un altro modo, soprattutto per quanto riguarda le scelte di campo. Per quel che riguarda il gruppo rifarei tutto. Su domani, io sento la squadra motivata e fiduciosa". 

 

L'Ajax è abbastanza simile al Sassuolo. Contro i neroverdi la squadra è sembrata poco concentrata in alcuni momenti. Dzeko sembra aver perso la brillantezza fisica, lei come lo vede?
"Io lo vedo bene. Anche fisicamente sta bene, è vero che è stato tanti giorni con la sua nazionale, ma è tornato bene e posso dire che giocherà domani e mi sembra in ottime condizioni per la gara di domani. Domani dobbiamo fare una partita perfetta, in tutti i momenti della gara. L'Ajax è fortissima, le intenzioni sono molto simili al Sassuolo, ovviamente con giocatori diversi. Nella prima fase di costruzione hanno una squadra simile al Sassuolo. Dobbiamo fare una partita concentrata e perfetta per lottare, dobbiamo avere maggiore concentrazione dal punto di vista difensivo rispetto a quanto fatto contro il Sassuolo, anche se penso che la squadra di De Zerbi abbia avuto dei meriti. L'Ajax è molto forte offensivamente". 

Quale sarà la chiave della gara?
"Per me l'Ajax è una delle squadre più forti offensivamente in Europa. La chiave è non commettere errori dal punto di vista difensivo, rimanere concentrati e non permettere all'Ajax di arrivare vicino alla nostra porta. Sarà importante fare una buona partita difensivamente. Oltre a questo sarà importante avere la palla. L'Ajax vuole sempre avere l'iniziativa".

 

Le squadre italiane non perdono qui da 18 anni.
"Speriamo di continuare su questa linea (ride, ndr)".

Sulle condizioni di Veretoot.
"Sta bene, si è allenato e giocherà domani".

 

Quale squadra sarà favorita domani tra Ajax e Roma?
"Questa cosa non è importante. Sappiamo quello che possiamo e vogliamo fare domani. L'Ajax per me è una squadra fortissima e sarà difficile, ma mi aspetto che sarà complicato anche per loro. Non possiamo dimenticare che ci sarà anche la gara di ritorno, sono sicuro che saranno due partite equilibrate e si deciderà alla fine della seconda partita".