Mia Immagine

ESCLUSIVA TELERADIOSTEREO – SERGINHO (EX MILAN): “NEL CALCIO SI VINCE SOLTANTO AIUTANDOSI CON I PROPRI COMPAGNI, MA NEL CALCIO DI OGGI C’E’ TANTO EGOISMO ”

Written by on 20 Marzo 2019

Intervenuto in diretta sulle frequenze di Teleradiostereo, l’ex milanista Serginho ha rilasciato le seguenti dichiarazioni:

 

In Italia è solo di passaggio?

Sono venuto per giocare con le Leggende del Milan una partita di beneficenza, rigiocheremo la partita contro le Leggende del Liverpool. Sarà una bell’occasione, ci sarà tanta gente in Inghilterra, sarà un’occasione per rivedere i tanti amici del Milan.

 

Lei era un terzino che crossava dalla linea di fondo.

E’ vero, all’inizio della mia carriera la mentalità del terzino era diversa. Oggi il calcio è cambiato, oggi si sviluppa tutto in mezzo al campo, a centrocampo. Secondo me, quella è una zona del campo dove c’è troppa bagarre, sulla fascia invece ti puoi muovere senza palla. In Brasile, al San Paolo, ho lavorato tantissimo su questa caratteristica, che poi ho portato in Italia.

 

Ha fatto parte di un gruppo vincente. Come si costruisce una mentalità vincente e come la si porta avanti?

Io ho giocato in un gruppo con tanti giocatori vincenti, ognuno di noi si metteva al servizio dell’altro, si sacrificava per il compagno. C’era tanta collaborazione, c’era voglia di aiutare chi ti stava al fianco, oggi invece vedo un calcio di egoisti, non ci sono calciatori che si mettono a disposizione per gli altri.

 

Ha scattato, senza volerlo, la fotografia della Roma.

Il calcio è fatto soprattutto dentro uno spogliatoio, ognuno deve dare un po’ di più, bisogna sacrificarsi per vincere, non si deve pensare a sé stessi. Ma non mi volevo riferire alla Roma.

 

Chi costruisce questa mentalità?

La società è lo specchio dello spogliatoio, al Milan ho avuto Galliani e Braida che avevano un DNA vincente e lo rispecchiavano nei giocatori che sceglievano. C’era un grande rispetto per la maglia del Milan, adesso con Leonardo e Paolo Maldini a Milanello stanno cercando di ricostruire quello che c’era in passato.

Tagged as