Mia Immagine

“DIAMO I NUMERI” PRIMA DI ROMA-EMPOLI

Written by on 9 Marzo 2019

La nuova avventura di Claudio Ranieri sulla panchina della Roma comincia lunedì, quando all’Olimpico arriverà l’agguerritissimo Empoli di Beppe Iachini.

 

Senza Dzeko – Tra le varie defezioni per la gara con la compagine di Iachini, il tecnico di Testaccio dovrà fare i conti con quella di Edin Dzeko. Seppur sia un’assenza pesante, la Roma, nell’attuale campionato, orfana del suo centravanti si è sempre comportata molto bene: in 663 minuti giocati senza l’ex bomber del City, i giallorossi hanno trovato per 16 volte la via del gol (una rete ogni 41′).

 

Peggiore squadra in trasferta – Lontano dal Castellani, il collettivo toscano ha finora mostrato delle lacuni enormi: in 12 partite disputate in trasferta, Caputo e compagni hanno racimolato solamente 4 punti, frutto di 4 pareggi e di 8 sconfitte. Al momento di gioie esterne non ne sono mai arrivate, sperando che l’occasione giusta non sia proprio quella di lunedi sera…

 

Poca testa – C’è un aspetto particolare del gioco di Iachini che è facilmente rintracciabile. In questo campionato, l’Empoli, come il Milan, è la formazione che ha segnato meno reti di testa (soltanto 2). Non è dunque un caso che la compagine toscana sia anche la terzultima squadra della Serie A per cross tentati (meglio solo di Samp e Parma).

 

Occhio al minutaggio – Infine una piccola curiosità. Lunedi sera bisognerà stare molto attenti all’orologio, perchè i toscani, fin qui, hanno incassato ben 14 gol (il 27% di quanto subito) tra il 31′ ed il 45′. Magari, in una gara così delicata, trovare un ipotetico vantaggio al ridosso dell’intervallo potrebbe dare linfa ad una Roma così incerottata.