Mia Immagine

“DIAMO I NUMERI” PRIMA DI ROMA-BOLOGNA

Written by on 16 Febbraio 2019

Sei giorni dopo la bella vittoria ottenuta in Champions col Porto, la Roma torna in campo per affrontare il Bologna di Sinisa Mihajlovic nel monday night del 24° turno.

 

Quattro punti in due gare – I rossoblu, seppur siano ancora invischiatissimi nella lotta per non retrocedere, hanno tratto giovamento dal cambio di guida tecnica: con l’arrivo dell’ex allenatore della Samp, i felsinei hanno conquistato 4 punti in due gare.

 

Forti di testa – Una delle qualità della squadra emiliana deriva senza dubbio dal gioco aereo: infatti, attraverso le palle alte, il Bologna ha segnato ben 6 gol di testa (contro i 3 della Roma). Mattatore di questa specialità è Federico Santader (3 reti), che già all’andata fu letale per la retroguardia capitolina.

 

Tanta corsa – Un’altra caratteristica riconoscibile del Bologna è sicuramente la capacità di corsa. Tra le formazioni della Serie A, il collettivo caro a patron Saputo è la squadra con più chilometri percorsi, con una media di 112,212 a partita.

 

Solo una gioia lontano dal Dall’Ara – Complice i tanti passi falsi di questa stagione, la Roma, se non vuole terminare fuori dalle prime 4 del campionato, deve cercare di limitare ogni minimo errore. Lunedi sera all’Olimpico arriverà una formazione, che, fin qui, in 10 incontri esterni, ha saputo sbancare solamente il campo di una disastrata Inter (0-1). Non bisognerà  snobbare l’avversario, ma sembrerebbe un’impresa perdere contro un avversario che ha tutte queste difficoltà lontano dal proprio stadio.