CRONACA - Domani sciopero generale

Sciopero generale dai bus ai treni agli aerei. E ancora, saranno pi di 70 i paesi in cui le donne incroceranno le braccia domani. "Nonunadimeno": le donne lavoratrici si fermano per una presa di coscienza contro la violenza maschile nel giorno della festa delle donne. Lo sciopero coinvolger le lavoratrici a tempo indeterminato, le precarie, le lavoratrici in nero, chi si occupa domestico, le braccianti agricole, le stagiste e le lavoratrici senza contratto, le disoccupate e le studentesse. "Uno sciopero contro la violenza maschile sulle donne, contro la mancanza di finanziamenti e riconoscimento dei centri antiviolenza, contro la chiusura degli spazi delle donne, contro l'obiezione di coscienza nei servizi sanitari pubblici. Uno sciopero per denunciare il dato spaventoso delle molestie e dei ricatti sessuali sul lavoro", si legge in una nota dei Sindacati unitari di base. Un corteo partir domani alle 17 dal Colosseo.
A Roma, il sindacato Usb ha indetto uno sciopero di 21 ore da mezzanotte alle 9 di sera per i lavoratori di autobus, metro e tram gestite da Atac: chiuse tutte e tre le linee della metro. Disagi sulle ferrovie Roma-Civitacastellana-Viterbo, chiusa la Roma-Lido, problemi alle linee periferiche gestite dalla societ Roma Tpl. Sono comunque previste delle fasce di garanzia fino alle 8.30 e dalle 17 alle 20.