Mia Immagine

“DIAMO I NUMERI” PRIMA DI PARMA-ROMA

Written by on 28 Dicembre 2018

Nell’ultimo appuntamento dell’anno, la Roma vuole andare in vacanza cercando di chiudere nel migliore un travagliato girone d’andata. Conquistare la vittoria, tuttavia, non sarà facile, perchè il Parma di D’Aversa , al Tardini, ha già saputo mettere in difficoltà la Juventus capolista.

 

Difficile passare – I ducali stanno tenendo praticamente lo stesso ritmo sia in casa che in trasferta. Nonostante ciò, tra le mura amiche la formazione emiliana sa difendersi molto bene: finora la neopromossa, infatti, ha subito solamente 8 gol in 9 gare, perdendo soltanto contro la Juventus (1-2) e con la Lazio.

 

Poco propositivi – La strategia tattica di D’Aversa si è rivelata, al momento, vincente. Giocando in contropiede e sfruttando soprattutto la velocità di Gervinho e Biabany, il Parma riesce spesso a creare grosse preoccupazioni alle avversarie di giornata. Tuttavia, le statistiche della Lega Calcio sostengono che i crociati sono la squadra con meno tiri effettuati della serie A (129, come il Chievo) e con il minor numero di cross tentati (sempre 129) e riusciti (79).

 

Chiamato in causa – Con un atteggiamento molto abbottonato della squadra, ovviamente il ruolo da protagonista viene spesso recitato da Luigi Sepe, che è il secondo portiere con più interventi fatti durante il campionato (83).

 

Occhio al minutaggio – Infine una curiosità molto particolare. Il Parma di D’Aversa soffre dannatamente tra il 61′ e il 75′: in questo quarto di gara, infatti, i gialloblu hanno incassato 6 dei 21 gol totali, senza mai riuscire a segnare, nemmeno in un’occasione.