Mia Immagine

“DIAMO I NUMERI” PRIMA DI ROMA-SASSUOLO

Written by on 25 Dicembre 2018

Nel primo Boxing Day della storia del campionato di Serie A, la Roma è attesa dall’ennesima sfida insidiosa: all’Olimpico, infatti, arriverà il Sassuolo di De Zerbi, che precede i giallorossi in classifica di un punto.

 

Dzeko a secco – Per battere la formazione emiliana, i capitolini si affideranno ad Edin Dzeko, il quale dovrebbe tornare in campo dal primo minuto. Fin qui il torneo del bosniaco, al pari di quello dei suoi compagni non è stato certamente esaltante, considerate le soli due reti siglate (a Torino ed Empoli). La Roma, dunque, si aspetta dall’ex centravanti del City un pronto ritorno al gol, che in casa gli sfugge dal 28 aprile scorso, giorno della doppietta rifilata al Chievo (4-1).

 

Formato trasferta – Ricordando che il Sassuolo all’Olimpico ci ha perso una volta sola (segnando però in tutte le occasioni), è giusto sottolineare un dato che testimonia l’insidia del match di mercoledi pomeriggio: la compagine di patron Squinzi, infatti, ha la terza miglior difesa lontano dal Mapei (8 reti incassati in 8 gare) ed è la sesta per punti conquistati in trasferta (11).

 

Punto di forza – Uno dei pregi della banda di De Zerbi è certamente caratterizzato dalla pericolosità sul gioco aereo: fin qui, Berardi e soci, con i loro 134 cross utili, hanno propiziato ben 5 gol di testa (gli stessi della Juventus di Allegri), 3 dei quali arrivati su incornata del centrale Ferrari.

 

Punto debole – Mentre la Roma continua ad essere impeccabile nei primi 15 minuti (nessuna rete subita), l’avvio di gara del Sassuolo, in questa prima parte di stagione, è sempre stato alquanto difficoltoso, tenendo conto dei 6 gol incassati dalla retroguardia emiliana nel periodo preso in analisi.