Mia Immagine

“DIAMO I NUMERI”: UDINESE-ROMA, 1-0

Written by on 26 novembre 2018

La Roma cade di nuovo, perde ancora una volta alla ripresa del campionato, scivolando così a 18 lunghezze dalla Juve (6 partite di distacco, paragonabile ad un girone di Champions), -10 dal Napoli, -9 dall’Inter ed a -4 dal 4° posto occupato dalla Lazio. Ad Udine i giallorossi hanno palesato le solite lacune stagionali, incappando così nella terza sconfitta esterna dell’anno.

 

Paragone da arrossire – Rispetto al campionato precedente, la formazione di Eusebio Di Francesco sta avendo dei preoccupanti problemi anche e soprattutto lontano dall’Olimpico: nel 2017-18, infatti, dopo 7 gare in trasferta De Rossi e compagni erano ancora imbattuti ed avevano totalizzato ben 17 punti. Attualmente, invece, la Roma ha racimolato soltanto 8 punticini, frutto di 2 vittorie, 2 pareggi e 3 sconfitte. Una vera miseria.

 

Terza volta senza gol – Un altro problema evidente è relativo alla ricerca della rete contro le squadre di basso cabotaggio. Per la terza volta in campionato la Roma, con l’Udinese (16° in classifica), ha chiuso la gara senza segnare, proprio com’era già accaduto contro Bologna (17°) e con la Spal (15°).

 

Malissimo con le ultime sei – Se si mettessero a confronto i rendimenti di Roma, Juve, Napoli ed Inter contro le ultime sei della classifica (Spal, Udinese, Empoli, Bologna, Frosinone e Chievo), il risultato sarebbe ulteriormente allarmante. Come la Vecchia Signora, i giallorossi hanno già affrontato tutte le formazioni appena elencate, guadagnando appena 7 punti, 11 in meno rispetto a quelli raccolti dalla squadra di Allegri. I ragazzi di Ancelotti, al momento, hanno incrociato le armi con Udinese, Empoli e Chievo pareggiando già il bottino di Di Francesco. Discorso diverso per Spalletti, che finora ha giocato solo con Spal e Frosinone conseguendo l’intera posta in palio in entrambi le occasioni.